i d

    Colchicum    (Colchicaceae - Europa, Asia) .

Sentiero

CODICE 

specie, varietà, forma          ibrido (in maiuscole)

altezza pianta (cm)

DESCRIZIONE

colore  fiore   e   altre  notizie

dimens.   bulbo   (cat./cm)

PREZZO  € / pezzi per confezione

         NOTE           per simboli ed info vedi  HELP

COL021 ARLECCHINO 12-15 macchie viola ametista, punte crema 14/+ 7,50 cad. vedi

 COL001

autumnale (minor)

12

rosa

13/+

3,00 cad.

COL002 autumnale 'Album' 12 bianco 13/+ 3,00 cad.
COL003 autumnale 'Alboplenum' 10 bianco, fiore doppio 13/+ 5,00 cad.  
COL004 autumnale 'Roseum plenum' 10 rosa, fiore doppio 13/+ 3,00 cad.
COL005 AUTUMN HERALD 15 violetto ametista 13/+ 3,50 cad.
COL022 AUTUMN QUEEN 15 centro bianco, tepali tassellati porpora su base bianca I 5,00 cad.   
COL006 bornmuelleri 15 violetto 20/+ 3,00 cad.
COL007 byzantinum 15 rosa lilla 18/20 3,00 cad.
COL008 byzantinum 'Album' 15 bianco, punti rosa 18/+ 5,00 cad. vedi
COL009 cilicium 'Purpureum' 10-12 porpora 20/+ 3,00 cad.
COL011 giganteum 10-15 lilla 13/+ 3,50 cad.
COL012 LILAC BEDDER 15 violetto porpora, centro bianco 16/+ 3,00 cad.

non disponibile

COL013 LILAC WONDER 15-20 rosa violetto 20/+ 3,50 cad.
COL014 pannonicum 10 color malva 13/+ 3,00 cad. vedi
COL015 speciosum 15 violetto, gola bianca 13/+ 3,50 cad. vedi
COL016 speciosum 'Album' 15 bianco, fiore grande 14/+ 4,00 cad.
COL017 tenori 15 viola 20/+ 3,00 cad. vedi
COL018 THE GIANT 15-20 lilla scuro 24/+ 3,50 cad.
COL019 VIOLET QUEEN 15 violetto 13/+ 3,00 cad.
COL020 WATERLILY 12 color malva, doppio 16/+ 4,00 cad.

I colchici sono stupende piante a fioritura autunnale, ancora troppo poco usate per ravvivare la fioritura della vegetazione

bassa nelle aiuole, vicino a muretti, sotto alberi ed arbusti, al limite di boschi o, semplicemente, in mezzo al prato.

Vanno piantati a Settembre o all'inizio di Ottobre, ben coperti dal substrato non eccessivamente organico,

mai lasciati a fiorire fuori terra - come suggeriscono alcune case o vivaisti senza scrupoli né rispetto

per esseri viventi. E'  vero che i grandi cormi di queste piante riconoscono il momento in cui  la

fioritura dovrebbe iniziare e non aspettano né l'apporto di acqua né la giusta collocazione

nel suolo per emettere i bellissimi fiori.  Proprio  perché  si tratta di piante geofite

vigorose e forti, deve essere assicurata anche la possibilità dello sviluppo di

radici che apporteranno l'acqua e i nutrienti per lo sviluppo delle grandi

foglie, le quali, a loro volta, assicureranno al cormo di rinnovarsi,

formare cormi laterali e permettere alla pianta di continuare

a vivere negli anni.

Tutti  i  colchici  sono di  facile  coltivazione  e  tutti  sono

molto velenosi (vedi) grazie all'alcaloide colchicina (anche le

mucche evitano attentamente zone erbose in cui essi crescono).

Gli effetti benefici di questa droga sono noti dai tempi degli antichi

egizi  e  sono stati descritti dai  medici medioevali,  che  si basarono

su esperienze di medici in  paesi  islamici.  A  causa dell'alta  tossicità,

l'uso di colchici venne sconsigliato nel XVII e XVIII secolo, ma l'atroce

sofferenza per gotta del Principe Reggente Giorgio d'Inghilterra,  nell'anno

1817, lo condusse all'uso dell'estratto di  Colchicum autumnale,  contro  il

parere del proprio medico.  Il  successo  del  trattamento portò velocemente alla

riabilitazione di questo rimedio. Venne seguito anche dal famoso botanico, Sir Joseph

Banks, presidente della Royal Society, mecenate e protettore di botanici e loro pittori (vedi).

Già nel 1820 venne pubblicata in Inghilterra una monografia sui Colchicum e nello stesso anno

chimici francesi isolarono l'alcaloide colchicina.  La  sostanza fu ottenuta in forma cristallina stabile

nel 1884 e da allora usata estesamente come cura agli attacchi acuti di gotta. Oggi è stata, parzialmente,

messa in ombra da altri rimedi, di minore tossicità generale.

La  colchicina  viene usata anche in genetica orticola come sostanza  mutagenica, soprattutto nella costituzione di

piante tetraploidi.

Per chi è interessato alla bellezza delle piante da fiore, le molte specie e varietà dei Colchicum costituiscono una fonte

importante per l'abbellimento del giardino o del terrazzo. Essenziale è ricordare che le piante producono le foglie dopo la

fioritura,  frequentemente  solo  nella primavera successiva, e il buon risultato nel tempo è legato al  completamento  del  ciclo

vegetativo.  Le  foglie  vanno  in  senescenza  a  maggio o a giugno ed il cormo rimane in dormienza fino alle piogge di fine estate.

 

Bulbi dalla più vasta collezione di piante geofite ornamentali (bulbose) in Italia www.florianabulbose.eu